Storia

Danza Orientale: Storia

Il concetto di danza del ventre La danza mediorientale femminile trae le sue origini da danze di carattere religioso e riti propiziatori di fertilità. Storici asseriscono che le origini di questa danza risalgano addirittura a 20.000 anni fa. A confermare questa teoria ci pensano diversi bassorilievi rinvenuti all’interno di alcune caverne in Sicilia, risalenti a ca. 15.000 anni fa, che mostrano posizioni corporee tipiche della danza del ventre. La danza mediorientale si fece conoscere negli Stati Uniti alla mostra internazionale di Chicago nel 1893 e fu lì che ricevette la denominazione di “dance du ventre”, danza del ventre.

A cavallo del secolo 19mo e fino agli anni venti tutto ciò che era esotico era molto di moda. Alcune danzatrici come Mata Hari introdussero elementi della danza mediorientale nella realizzazione dei propri spettacoli. Tuttavia nell’era vittoriana iniziò a farsi strada l’idea che praticando la danza mediorientale le donne mostrassero solamente il proprio corpo e la danza del ventre dovette convivere per molto tempo con questo pregiudizio. Fu solamente dalla fine degli anni 60/inizi anni 70 che, grazie alla danzatrice turca Özel Türkbar promotrice della danza mediorientale in America, che questa danza tornò ad essere considerata una solida e rispettabile forma d’arte.

arab PalastNella parte occidentale dell’Europa l’entusiasmo per la danza mediorientale scoppia all’inizio degli anni ottanta. Questa danza trovò terreno fertile soprattutto in Germania, grazie anche al lavoro capillare di Dietlinde Karkutli, la quale ebbe il merito di comprendere a fondo la filosofia di questa danza e si prodigò per portare molte grandi danzatrici egiziane in Germania. Ed è così che il cerchio si chiude.

Con l’affermarsi della danza mediorientale nei diversi continenti nel tempo si sono sviluppati diversi stili. Oriente, America ed Europa nel frattempo si influenzano infatti a vicenda. Danzare seguendo coreografie nonché indossare costumi troppo succinti in verità poco o niente ha a che fare con la vera natura di questa danza. Il principio della danza mediorientale si basa sulla capacità di muovere in maniera isolata le singole parti del corpo. Questa è la peculiarità di questa danza e buona parte del suo fascino che dura immutato nel tempo.

Oggi la danza del ventre rappresenta il modo più salutare per fare del movimento in quanto è alla portata di tutte le donne. Un’arte tipicamente femminile che contiene molti elementi di gioia e di relax e quindi una forma ideale di compensazione per le frenetiche giornate quotidiane.

 

“Nel momento in cui apri il tuo cuore, l’amore vive in tutta la sua pienezza. Esso si manifesta in tutta la sua bellezza e ti porta in viaggio.”
Costanza

Barbara
"Rilassata, libera - liberata, carica", è così che mi sento dopo la lezione di danza. La mia postura è molto migliorata e sono più agile.

Barbara

3.0
2019-02-01T22:58:02+00:00

Barbara

Barbara
"Rilassata, libera - liberata, carica", è così che mi sento dopo la lezione di danza. La mia postura è molto migliorata e sono più agile.
Franca
Frequento corsi di danza del ventre già da alcuni anni, e ogni lezione mi emoziona ancora e mi ricarica, facendomi sentire più serena e libera. Mi piacciono la musica e i movimenti delicati della danza orientale. Fa un bene a corpo e mente: soprattutto alla mia postura, alla parte superiore della schiena / spalle ed alle articolazioni. Anche il senso dell'equilibrio e la coordinazione dei movimenti ora è migliore e torno a casa sempre di buon umore.

Franca

3.0
2019-03-15T14:42:26+00:00

Franca

Franca
Frequento corsi di danza del ventre già da alcuni anni, e ogni lezione mi emoziona ancora e mi ricarica, facendomi sentire più serena e libera. Mi piacciono la musica e i movimenti delicati della danza orientale. Fa un bene a corpo e mente: soprattutto alla mia postura, alla parte superiore della schiena / spalle ed alle articolazioni. Anche il senso dell'equilibrio e la coordinazione dei movimenti ora è migliore e torno a casa sempre di buon umore.
Margit
"Nel lontano anno del 1989 ho trovato in una libreria un volantino sulla danza orientale. Dato che mi piace ballare, mi sono iscritta al corso siccome doveva anche fare bene alla salute... Dopo alcuni mesi mi sono reso conto che non avevo più dolore durante le menstruazioni. Mi è piaciuta così tanto la danza orientale che tutt'oggi sono felicissima di seguire i corsi dell'Associazione Fiori del deserto."

Margit

4.0
2019-01-15T21:45:32+00:00

Margit

Margit
"Nel lontano anno del 1989 ho trovato in una libreria un volantino sulla danza orientale. Dato che mi piace ballare, mi sono iscritta al corso siccome doveva anche fare bene alla salute... Dopo alcuni mesi mi sono reso conto che non avevo più dolore durante le menstruazioni. Mi è piaciuta così tanto la danza orientale che tutt'oggi sono felicissima di seguire i corsi dell'Associazione Fiori del deserto."
Anni
Ho fatto il primo corso per curiosità. La musica ed i movimenti mi piacciono. La mia postura è molto migliorata e la danza mi rende felice.

Anni

3.0
2019-02-01T22:53:18+00:00

Anni

Anni
Ho fatto il primo corso per curiosità. La musica ed i movimenti mi piacciono. La mia postura è molto migliorata e la danza mi rende felice.
Daniela
La danza orientale, per tutte le donne, è un'attività bellissima. Rilassa. Diverte. Dà soddisfazione. Fa bene alla mente. Fa bene all'umore. E poi, abitua ... a stare bene con se stesse. È un momento di felicità.

Daniela

2.0
2019-04-15T22:11:33+00:00

Daniela

Daniela
La danza orientale, per tutte le donne, è un'attività bellissima. Rilassa. Diverte. Dà soddisfazione. Fa bene alla mente. Fa bene all'umore. E poi, abitua ... a stare bene con se stesse. È un momento di felicità.
Barbara
Da quando ballo, mi sento molto più equilibrata e attenta. Mi piace ballare nel gruppo, i movimenti con la musica. Posso tranquillamente raccomandare la danza orientale ad ogni donna.
3.0
2019-04-15T22:30:36+00:00
Barbara
Da quando ballo, mi sento molto più equilibrata e attenta. Mi piace ballare nel gruppo, i movimenti con la musica. Posso tranquillamente raccomandare la danza orientale ad ogni donna.
3
6